Ucraina, il sindaco di Leopoli: “Senza il nostro argine la guerra dilagherà”

L'intervento di Andriy Sadovyi

Foto AP / Felipe Dana Guerra in Ucraina, continuano i bombardamenti a Kiev: colpite zone residenziali

MILANO – “Sono ottimista perché senza l’argine ucraino la guerra dilagherà e l’Europa non può volerlo”. Lo ha detto il sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi, in un’intervista al Corriere della Sera. Il presidente russo Vladimir Putin “si considera il successore di Pietro il Grande e vuole rinnovare i fasti dell’impero. Distrugge una città dopo l’altra, uccide soldati, donne e bambini. È come un orso impazzito. Non puoi venire a patti con l’orso, devi rimetterlo in gabbia, non c’è alternativa”, ha proseguito il primo cittadino, “stiamo parlando del futuro del mondo intero. Se Putin pensa di vetrificare Leopoli, può pensarlo di tutte le città europee. Voi forse non avete capito la situazione in Russia, l’enorme corruzione che c’è nel sistema politico attorno alle risorse naturali del petrolio e del gas. Se voi volete vivere in un campo di concentramento con Putin alla testa fate pure, io non ci sto”. Inoltre, ha aggiunto: “Se volete raggiungere un compromesso con Putin qui in Ucraina, vuol dire che voi sarete i prossimi a dover cedere un pezzo di casa vostra. Non è difficile capire che, attraverso noi, state aiutando voi stessi”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome