Ucraina, Zelensky ai russi: “Disertate, vi mandano a morire”

In foto il presidente Zelensky da Kiev (Ukrainian Presidential Press Office via AP)

ROMA – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato cittadini e soldati russi a rifiutare la mobilitazione e a distertare perché vengono mandati “a morire”. Come riportato da Ukrinform, Zelensky lo ha detto in un videomessaggio, aggiungendo che per i russi è preferibile “arrendersi” garantendo un trattamento “giusto” ai prigionieri.

“Disertare è meglio che morire in terra straniera come criminale di guerra. È meglio scappare da questa mobilitazione criminale e non dover rispondere davanti al tribunale per la partecipazione a una guerra di invasione. Arrendersi alla prigionia ucraina è meglio che morire sotto i colpi delle nostre armi, perché l’Ucraina si sta difendendo in questa guerra”, ha detto Zelensky.

“L’Ucraina garantisce a ogni soldato russo che si arrende tre cose. In primo luogo, sarà trattato in modo civile, in conformità con tutte le convenzioni. In secondo luogo, nessuno conoscerà le circostanze di come si sarà arreso, nessuno in Russia saprà che la resa è stata volontaria. E in terzo luogo, se si ha paura di tornare in Russia e non si vuole uno scambio di prigionieri, troveremo un modo per garantire anche questo”, ha detto ancora il presidente Ucraino.(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome