Covid, Sileri: “Entro 10 giorni la variante Delta dominante, ma no all’obbligo della mascherina all’aperto”

L'intervento del viceministro della Salute

Foto Roberto Monaldo / LaPresse 23-03-2021 Roma Politica Paola Taverna presenta l'intergruppo parlamentare "Longevità. Prospettive socio-economiche" Nella foto Pier Paolo Sileri Photo Roberto Monaldo / LaPresse 23-03-2021 Rome (Italy) Press conference by Senator Paola Taverna In the pic Pier Paolo Sileri

ROMA – La variante Delta “entro dieci giorni diventerà prevalente, superando quella inglese” ma “non c’è bisogno di ripristinare l’obbligo di mascherina all’aperto, vanno rafforzati i controlli in caso di assembramenti”. Così il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, in un’intervista a La Stampa. E riguardo al rischio che l’Italia possa non essere più tutta zona bianca: “non si può escludere che ci sia qualche passo indietro, con cambi di colore di alcune Regioni e istituzione di zone rosse a livello locale. Dovremo, però, fare riferimento al numero di ricoveri, più che a quello dei contagi. Questo perché l’età media dei nuovi positivi si abbassa e i giovani si ammalano di Covid in forma lieve. Ad oggi abbiamo il 2% dei posti occupati nei reparti di terapia intensiva, grazie alle vaccinazioni in autunno non succederà quello che è avvenuto un anno fa” conclude Sileri.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome