Ucraina, Stoltenberg: “L’aggressione della Russia è un game-changer”

"L'aggressione" dell'Ucraina da parte della Russia costituisce "la più grande minaccia alla nostra sicurezza da decenni", è "un game-changer" e la Nato "rafforzerà deterrenza e difesa".

NATO Il Segretario generale Jens Stoltenberg parla durante una conferenza stampa dopo una riunione dei ministri degli esteri della NATO presso la sede della NATO a Bruxelles, giovedì 7 aprile 2022.

MILANO – “L’aggressione” dell’Ucraina da parte della Russia costituisce “la più grande minaccia alla nostra sicurezza da decenni”, è “un game-changer” e la Nato “rafforzerà deterrenza e difesa”. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, parlando al termine della riunione dei ministri della Difesa della Nato a Bruxelles, dicendosi “fiducioso che” il vertice Nato del 29 e 30 giugno a Madrid sarà “un summit di trasformazione”. “Penso che la visita dei leader alleati europei a Kiev sia importante per dimostrare solidarietà e portare un chiaro messaggio politico”. “La Nato è un’alleanza difensiva. La guerra in Ucraina è la guerra del presidente Putin. Questa è una guerra che ha deciso di combattere contro l’indipendenza di una nazione. Quello che fa la Nato è supportare una nazione sovrana e indipendente in Europa e lo fa da molti anni. Quindi il responsabile di questa guerra è il presidente Putin”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome